Numero 3 -


Art. 384 c.p.: avvertimento e convivenza more uxorio

LA QUESTIONE È applicabile la causa di non punibilità di cui all'art. 384 comma 1, c.p. al teste-prossimo congiunto che non si avvalga della facoltà di astenersi dal deporre? È estensibile al convivente more uxorio? 

Elaborato dagli avv.ti Serena Gentile

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader