Numero 24 -


Colpa medica: le linee guida della legge Balduzzi non salvano il sanitario dalle condotte imprudenti

L’articolo 3 della legge 8 novembre 2012 n. 189 (legge "Balduzzi”, in tema di responsabilità del medico), secondo cui «l’esercente la professione sanitaria che nello svolgimento della propria attività si attiene a linee guida e buone pratiche accreditate dalla comunità scientifica non risponde penalmente per colpa lieve», può operare solo allorquando si discuta della "perizia” del sanitario, non estendendosi alle condotte professionali "negligenti” e "imprudenti”.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader