Numero 42 -


Necessario bilanciare urgenza processuale e diritto di difesa

Gli atti del processo possono essere compiuti con l’assistenza del difensore rinunciante o revocato in quanto il loro svolgimento risulti incompatibile con il decorso del termine a difesa concesso al legale subentrante. Laddove manchi l’urgenza non ha ragion d’essere la “compressione” con conseguente sospensione necessaria del giudizio.

Carmelo Minnella

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader