Numero 3 -


Imputazione per calunnia per chi denuncia falsamente lo smarrimento di un assegno bancario

LA QUESTIONE È ravvisabile il reato di calunnia nel fatto di colui che denuncia falsamente lo smarrimento di un assegno, che sa essere stato consegnato in pagamento a terzi, indipendentemente dal fatto che l'accusato sia indicato espressamente dal momento che, a seguito della denuncia, tale persona diviene implicitamente individuabile in base al possesso, alla ricezione ovvero alla negoziazione del titolo.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader