Numero 40 -


Il diniego delle circostanze attenuanti generiche per precedenti penali non fa scattare la recidiva

Il diniego delle circostanze attenuanti generiche motivato in ragione dei precedenti penali dell’imputato non comporta l’implicito riconoscimento della recidiva contestata in assenza di un’autonoma e specifica motivazione sui presupposti applicativi dell’articolo 99 del Cp. Lo ha detto la Cassazione con la sentenza n. 20808 del2019.

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader