Numero 31 -


Non è intercettazione illegale né documento anonimo Vicenda Russiagate: conversazione registrata su un file audio è notitia criminis

Per la Suprema corte, nonostante non sia certo (allo stato) che il contestato file -audio sia stato registrato a opera di una delle persone presenti o comunque legittimata ad assistere all’incontro, esso non integra un’ipotesi di intercettazione illegale né va considerato alla stregua di un documento anonimo, ma rileva quale mera notitia criminis , su cui ben può la Procura compiere atti di indagine a riscontro, ivi compresi i mezzi di ricerca della prova (per il testo della sentenza della Corte di cassazione www.guidaaldiritto.ilsole24ore.com).

Aldo Natalini

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader