Numero 10 -


Il confine tra la ragion fattasi e la violenza privata

L'ANALISI DELLA DECISIONE La coscienza e volontà di costringere taluno, mediante violenza o minaccia, a fare, tollerare od omettere qualcosa con la consapevolezza dell'illegittimità di tale costrizione, viene ritenuto rappresentare l'elemento differenziale della violenza privata rispetto al delitto di esercizio arbitrario delle proprie ragioni, che presuppone, invece, la coscienza di fare cosa giusta nella sostanza sebbene ingiusta nella forma.

a cura di Nicola Scodnik
Avvocato

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader