Numero 17 -


La pronuncia della Consulta fa cadere una irrazionale preclusione al beneficio

La Corte costituzionale, con la sentenza n.56/2021 interviene sulla disciplina della detenzione domiciliare per ultrasettantenni (art.47-ter, comma 01, legge 26 luglio 1975, n.354) dichiarando l'incostituzionalità della preclusione, introdotta dalla l. n. 251/2005, che vietava la concessione del beneficio ai condannati che fossero mai stati condannati con l'applicazione dell'aggravante di cui all'art. 99 del codice penale, così consentendo la riespansione della valutazione discrezionale della magistratura di sorveglianza sulla concreta valutazione dei presupposti di concessione della misura...

Fabio Fiorentin

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader