Numero 23 -


Lo sfruttamento senza stato di bisogno non integra il “reato di caporalato”

La sentenza della Cassazione è di interesse perché coglie esattamente il discrimine tra il reato di cui all'articolo 603-bis del Cp (che punisce lo sfruttamento del lavoratore con approfittamento del suo stato di bisogno) e quello di cui all'articolo 22, comma 12-bis, lettera c), del decreto legislativo 25 luglio 1998 n. 286 (dove si prevede l'ipotesi dell'occupazione di lavoratori stranieri privi di permesso di soggiorno o con permesso scaduto aggravata dalle particolari condizioni di sfruttamento di cui al comma 3 dell'articolo 603-bis del Cp).

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader