Numero 46 -


Il “legame” con il ruolo pubblicistico rende il reato una figura autonoma

La norma peraltro, per come costruita, non si basa solo sulla qualità soggettiva dell'agente ma correla a tale qualità soggettiva le diverse condotte in cui può sostanziarsi il depistaggio, nel senso che il reato è configurabile solo se ed in quanto queste ultime hanno trovato ragione di essere e fondamento nel comportamento abusivo o infedele del pubblico ufficiale e/o dell'incaricato del pubblico servizio

Giuseppe Amato

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader