Numero 25 -


Quella svolta epocale nel reprimere i reati contro l’ambiente

IL TEMA DELLA SETTIMANA Si deve ritenere una svolta epocale quella che mette a disposizione degli organi dell’apparato repressivo dello Stato ben sei nuove figure di delitti contro l’ambiente. A sostenerlo è il sostituto procuratore antimafia e antiterrorismo, Roberto Pennisi, per il quale l’«aggravante ambientale» inserita nella nuova normativa, costituisce una novità rivoluzionaria - la cui portata potrà misurarsi solo attraverso l’applicazione giurisprudenziale - che adegua finalmente la nostra legislazione ordinaria ai precetti costituzionali e...

Roberto Pennisi
Sostituto procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader