Numero 2 -


“Promotion” regolata da un’ampia serie di disposizioni

Nel vigente Codice anche l’attività comunicativa e promozionale dell’avvocato viene presa in considerazione nei suoi profili personali e nella sua valenza “stumentalmente” collegata all’espletamento dell'esercizio della professione; ed è regolata da norme deontologiche con ricorso sia a statuizioni di principio generali sia a canoni “tipizzanti”.

Giovanna Stumpo

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader