Numero 7 -


Se c’è l’ascolto fortuito del parlamentare niente trascrizione

Anche le intercettazioni “casuali” sembra corretto che non vadano trascritte, perché sarebbero utilizzabili solo dopo l’eventuale autorizzazione successiva della Camera di appartenenza: in tale ipotesi, e proprio al fine di eventualmente attivare il meccanismo autorizzatorio, della conversazione la Pg deve dare informazione al pubblico ministero.

Giuseppe Amato

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader