Numero 3 -


Magistrati alle prese con l’«assidua frequentazione»

Tra le ipotesi di incompatibilità cosiddetta “indiretta” ad assumere l’ufficio di amministratore giudiziario e quello di suo coadiutore - nonostante lo sforzo del legislatore di definire il concetto di assidua frequentazione - tale definizione non appare soddisfacente, esponendo gli attori di tali rapporti comunque alle conseguenze.

Nicola Graziano

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader