Numero 32 -


Ddl Bonafede: il processo penale resta a tempi lunghi

IL TEMA DELLA SETTIMANA Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede cala la sua carta sul tavolo, cioè la richiesta di una delega per velocizzare i tempi del processo civile e penale. Per il professor Giorgio Spangher - che apre il dibattito sugli aspetti legati alla procedura penale del progetto di legge - l’obbiettivo non è centrato, soprattutto per l’assoluta inadeguatezza della riforma dei termini delle indagini preliminari.

Giorgio Spangher
Professore emerito
di Procedura penale
presso l’Università La Sapienza di Roma

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader