Numero 44 -


Sul concorso di colpa per assegno inviato per posta e poi sottratto

L’odierna rubrica affronta il quesito se l’invio per posta ordinaria dell’assegno non trasferibile, che venga sottratto e pagato a soggetto non legittimato, possa costituire condotta idonea, ai sensi dell’articolo 1227, comma I, del Cc, a integrare il concorso di colpa del mittente con riguardo al pagamento dell’assegno a soggetto diverso dal beneficiario

Giuseppe Buffone

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader