Numero 18 -


Il tramonto dell’ergastolo ostativo che travolge la normativa antimafia

L'ergastolo ostativo è incompatibile con la Costituzione. In particolare a essere incostituzionale è il divieto di accesso alla liberazione condizionale per chi, condannato, non collabora con la giustizia pur avendo compiuto un percorso certo di ravvedimento. Una condizione che la Consulta giudica in contrasto sia con la costituzione (articoli 3 e 27) sia con la Convenzione europea dei diritti dell'uomo (articolo 3).

Alberto Cisterna
Presidente di sezione
presso il Tribunale di Roma

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader