Numero 26 -


Carriere separate e un doppio Csm per vere riforme che riformano

Lo stato fallimentare del sistema giudiziario richiede interventi radicali, cambiamenti senza compromessi. Ciò vale soprattutto per l'ordinamento giudiziario: le leggi possono essere buone e giuste, ma chi le applica può renderle pessime. La Commissione presieduta dal professor Massimo Luciani, con il compito di elaborare proposte di interventi per la riforma dell'ordinamento giudiziario, che avrebbe dovuto intervenire sull'assetto della magistratura, sembra cambiare tutto, ma in realtà non cambia nulla (si veda la relazione depositata il 26 marzo 2021).

Gaetano Pecorella
Docente universitario
e già Presidente dell’Unione
delle Camere penali italiane

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader