Numero 41 -


Pene pecuniarie: al via criteri ampi per innovare modelli e procedure

La Legge delega 134/2021 si fa carico delle diffuse istanze di riforma della pena pecuniaria promananti dagli operatori, alle quali non è rimasta sorda neppure la Corte costituzionale che, con la sentenza n. 15/2020 auspicava «un complessivo intervento ... volto a restituire effettività alla pena pecuniaria, anche attraverso una revisione degli attuali, farraginosi meccanismi di esecuzione» , delineando l’esigenza di una profonda riforma tanto sul piano sostanziale quanto sul versante dell’esecuzione di tale tipologia di pena

Fabio Fiorentin

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader