Numero 10 -


Riforma Csm, l’elemento cardine è il sistema elettorale del Consiglio

Il Consiglio dei ministri l'11 febbraio scorso ha approvato la riforma dell'ordinamento giudiziario e del Consiglio superiore della magistratura. Il dibattito che si svilupperà per la sua effettiva entrata a regime non sarà agevole e vedrà le forze politiche impegnate alla ricerca di soluzioni di larga condivisione. Il dato certo è che la giustizia penale, in tutte le sue componenti, evidenzia significativi segni di malessere, lontana dalla domanda di giustizia dei cittadini, in un contesto sociale ed economico fiaccato dall'emergenza sanitaria. Per Giorgio Spangher è quindi necessario...

Giorgio Spangher
Professore emerito di Diritto
e procedura penale presso
La Sapienza Università di Roma

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader