Numero 4 -


Atti di indagine della Polizia Giudiziaria: irripetibilità delle annotazioni di servizio descrittive

L'ANALISI DELLA DECISIONE Il pieno recupero del concetto di genuinità della informazione probatoria riprodotta in dibattimento, nel senso di medesimezza qualitativa e quantitativa rispetto a quella contenuta nell'atto di indagine, alla luce della fondamentale esigenza della sua conservazione, cosi come accolta dalla Corte Costituzionale e che pure la Corte di Cassazione accoglie, consente di ritenere irripetibile anche l'annotazione di servizio che si limiti alla descrizione di circostanze di tempo, fatti, luoghi, cose o persone e attività (consistenti in osservazione, constatazione,...

a cura di Dario Cantoro

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader