Numero 28 -


Resta un vuoto sulle conseguenze della cessazione

Il Consiglio di Stato ha chiesto al legislatore governativo di disciplinare le conseguenze della “cessazione”, ma nel testo definitivo la disciplina è limitata all’ipotesi in cui la “cessazione” non sia imputabile al fatto del concessionario (quindi al solo caso di “revoca” per motivi di pubblico interesse ovvero nel caso di inadempimento della stazione appaltante).

Stefano Toschei

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader