Numero 15 -


La polizza per “Ip” non copre la morte dell’assicurato

L’assicurazione per invalidità permanente non copre la morte dell’assicurato; inammissibile il ricorso che riproduce gli atti precedenti; il curatore fallimentare non è legittimato a impugnare il sequestro; il padre può accedere alle dichiarazioni del figlio; la reputazione prevale sulla libertà di espressione: sono questi i temi oggetto di attenzione nelle Corti della Penisola.

Andrea Alberto Moramarco

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader