Numero 1 -


Commercio di alimenti nocivi e prova del danno alla salute

L'ANALISI DELLA DECISIONE Con riferimento al reato p. e. p. dall'art. 444 c.p., la prova della capacità degli alimenti di arrecare danno alla salute può essere tratta - in assenza, nel processo penale, della previsione "di prove legali" e valendo, in detto processo, il principio del libero convincimento del Giudice -, dalla valutazione di tutti i dati disponibili, ed in particolare di una serie di elementi sintomatici, nel novero dei quali rientra anche quello rappresentato, nel caso di specie, dalla competenza del teste accertatore, nonché dall'evidenza dei sintomi di alterazione,...

a cura di Marco Proietti
e Simone Chiavolini
Avvocati

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader