Numero 38 -


Consulta, l’autonomia della giustizia sportiva resta un punto fermo

IL TEMA DELLA SETTIMANA La Consulta ribadisce l’indipendenza dell’ordinamento sportivo, mettendo un punto fermo alle censure mosse dai Tar, mentre il Parlamento delega al Governo la riforma del Coni. Questi i temi del nostro editoriale che, nel ripercorrere le sentenze della Corte costituzionale su dignità e potestas iudicandi della giustizia sportiva, mette in luce anche le storture di un sistema tutto italiano, dove decisioni su tesserati a distanza di tempo possono essere cambiate.

Dario Lupo, Michele Rossetti
e Andrea Sirotti Gaudenzi
Componenti di Organi di giustizia
delle Federazioni sportive e membri
del Comitato Scientifico del Master
in management e diritto dello sport (Lumsa)

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader