Numero 23 -


La coabitazione dovrebbe rimanere elemento primario

Perplessi lascia pure l’affermazione secondo cui esisterebbero famiglie, fondate sul matrimonio, che non avrebbero una casa comune, a causa di impegni di lavoro o per motivi personali. Si tratta, indubbiamente, di un dato residuale e temporaneo che, però, non può essere assunto come criterio per giustificare la minore importanza della coabitazione.

Mario Piselli

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader