Numero 49-50 -


Abuso d’ufficio: può assumere rilievo anche la violazione di fonti regolamentari

Con la sentenza n. 33240/2021, depositata l'8 settembre scorso, la Sesta sezione penale della Cassazione – per la prima volta dopo la novella del 2020 (che, tra l'altro, ha escluso la rilevanza ex se della violazione delle norme regolamentari) – ha precisato il possibile apporto delle fonti di rango regolamentare in seno al riscritto articolo 323 del Cp, ammettendo un livello minimo di eterointegrazione alle suddette, tassative, condizioni. Anche dopo la riforma dell’abuso d’ufficio la trasgressione di norme regolamentari può conservare rilevanza penale. Lo hanno...

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader