I limiti posti da norma interna al ricorso in Cassazione non contrastano con il diritto Ue

La Corte di giustizia dell'Unione europea, con la sentenza depositata il 21 dicembre 2021 nella causa C-497/20 (Randstad), è intervenuta a chiarire il rapporto tra diritto alla tutela giurisdizionale effettiva e i limiti posti dall'ordinamento nazionale per i ricorsi all'organo giurisdizionale di legittimità nei casi di sentenza passata in giudicato, ma adottata in violazione del diritto dell'Unione europea ( per il testo della sentenza della Corte di giustiziadell’Unione europea: ntplusdiritto.ilsole24ore.com).

Marina Castellaneta

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader