Numero 13 -


Sul falso nella scrittura privata l’abrogazione della norma penale non intacca le statuizioni relative al risarcimento del danno

Il caso affrontato dalla sentenza n. 7124 del 2016 è relativo a un agente di una società per azioni (con cui aveva in corso un contratto) aveva falsificato le firme dei soci in calce ad alcune fideiussioni provocando un nocumento patrimoniale a taluni soggetti privati, costituitisi parti civili. La società per azioni era stata condannata in sede penale per il reato di falso in scrittura privata, ai sensi dell'articolo 485 del Cp, in qualità di responsabile civile (in solido con l'imputato). Esauriti i gradi di merito, la sola società, in virtù della sua qualifica, aveva fatto ricorso in...

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader