Numero 5 -


Diritto all’oblio oltre i “limiti” della reputazione

I dati non vanno conservati per sempre e l’interessato ha diritto alla loro cancellazione anche se non sono più necessari rispetto alle finalità del trattamento per i quali sono stati raccolti o altrimenti trattati. In passato invece il diritto all’oblio è sempre stato invocato per motivi attinenti alla reputazione dell’interessato.

Raffaele Zallone

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader