Numero 34 -


Il proprietario va considerato solo custode del bene

Il debitore esecutato perde ogni azione derivante dal contratto perché, ex articolo 559 del Cpc, muta il titolo del possesso da parte sua, giacché egli continua a detenere il bene solo come organo ausiliario del giudice dell'esecuzione e perde il diritto di far propri anche i relativi frutti civili, nello specifico i canoni di locazione.

Mario Piselli

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader