Numero 28 -


Psichiatra condannato per condotta “leggera” con paziente psicotico

La Cassazione ha riconosciuto la responsabilità del professionista che, non attenendosi alle linee guida, non ha preso le dovute cautele nei confronti di un soggetto socialmente pericoloso. A seguito di diversi episodi passati a carico del paziente, il medico aveva disposto il trasferimento in un centro di assistenza, dove l’assistito ha commesso un omicidio.

Giuseppe Amato

Guida al Diritto

Guida al Diritto è il settimanale di documentazione giuridica più diffuso nel mondo legale. L'unico firmato Il Sole 24 ORE.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?

loader